Home
Su

 

CONFRONTO 50MM.

OVVERO

"VALE LA PENA PRENDERSI UN 50 LUMINOSO?!?!"

 

Se state leggendo questa pagina del mio sito significa che vi sta prendendo la voglia di prendervi un 50-ino o un 50-one (a seconda della scimmia che vi picchia sulla spalla!!), non preoccupatevi, prima o poi ci siamo passati tutti, è normale!

Questo breve test "casereccio" è per voi!

 

Iniziamo con alcune informazioni tecniche sulla modalità di svolgimento del test: tutti le foto sono state scattate con una nikon d700, cavalletto Manfrotto O55, testa a sfera Manfrotto 688rc2, alzo anticipato dello specchio (per ridurre le vibrazioni) e scatto remoto.

Oggetto di confronto sono;

- il 50-one Nikkor 50mm f. 1,4 afs

- il 50-ino Nikkor 50mm f. 1,8 afd

- il Nikkor 24-70 f. 2,8 afs ovviamente impostato a 50mm (ho aggiunto questo zoom per completezza di trattazione e valutare se vale la pena spendere altri soldi per un fisso).

 

Il test ha lo scopo di rispondere a queste semplici domande (che spesso però assillano noi fotoamatori):

1.       Ho già l'onesto ed economico Nikkor 50mm f. 1,8 vale la pena spendere altri soldi e prendere il fratello maggiore f. 1,4 afs?

2.       Ho già l'ottimo Nikkor 24-70 f. 2,8 afs, vale la pena spendere altri soldi e prendere un fisso? Nell'eventualità quale?

Cercherò, per quanto mi è possibile di dare una risposta esauriente alle due questioni (magari poi la "scimmia" dell'acquisto si calma e vi lascia per un po' in pace?!?!), comunque già da adesso vi anticipo che la risposta dipende anche dalle esigenze dell'utilizzatore.

 

Alcuni dati tecnici:

 

AF-D Nikkor 50mm f.1,8D

AF-S Nikkor 50mm f.1,4G

AF-S Nikkor 24-70mm F.2,8G ED

Focale

50 mm.

50 mm.

24-70 mm.

Costruzione

6 lenti in 5 gruppi

8 lenti in 7 gruppi  

15 lenti in 11 gruppi (di cui 3 lenti a bassa dispersione in vetro ED, trattamento ai nanocristalli)

Angolo di campo

46°

46°

84° - 34,20°

Rapporto Macro

1:6,6x

1:6,8x

1:3,7x

Diaframma max.

f. 1,8

f. 1,4

f. 2,8

Diaframma min.

f. 22

f. 16

f. 22

Autofocus

Motore tradizionale

Motore ultrasonico

Motore ultrasonico

Minima dist. di messa a fuoco

0,45 mt.

0,45 mt.

0,38 mt.

N. lamelle del diaframma

7

9

9

Dimensioni

64,5 x 42,5 mm.

73,5 x 54 mm.

83 x 133 mm.

Diametro filtri

52 mm.

58 mm.

77 mm.

Peso

230 g.

280 g.

900 g.

Paraluce

A calice (opzionale)

A calice

A petalo

 

Tralasciando l'analisi puntuale delle caratteristiche tecniche appena riportate, mi preme sottolineare che i due fissi pur essendo "separati" da solo 1/3 di stop di luminosità massima hanno caratteristiche ben diverse come è facilmente visibile dalle seguenti foto.

 

 

 

 (il paraluce nel 50 f. 1,8 è opzionale)

 

Come avrete notato ho evitato di fare confronti con ottiche economiche/entry level in quanto è mia opinione che chi si pone le domande di cui sopra è già un fotoamatore evoluto che già conosce la qualità delle immagini restituite da queste ottiche di scarso valore.

Partiamo dal principio, questa è l'area "full frame" oggetto del test.

 

 

Per un confronto abbastanza attendibile ho fotografato la medesima scena a tutte le aperture con tutti e tre gli obiettivi, ho poi provveduto ad estrapolare i crop del centro e dei bordi delle immagini così da poterli affiancare e mostrare le differenze (clikkando sotto, sul testo evidenziato, potrete vedere ed eventualmente scaricare liberamente tali confronti con crop al 100% senza ridimensionamenti né alcun tipo di post produzione, i file sono così come usciti dalla macchina).

 

Confronto centro dei fotogrammi

 

Confronto bordi dei fotogrammi

 

A questo punto avrete visto con i vostri occhi la differenza qualitativa delle immagini restituite dalla tre ottiche oggetto di questo test, ma mi permetto ugualmente di fare alcune considerazioni (ricordate che devo cercare di rispondere alle domande di cui sopra?!?!?).

Partendo dai crop della zona centrale mi sento di dire che tutti e tre gli obiettivi hanno una qualità superlativa, chiaramente sono migliori ai diaframmi intermedi come è normale che sia, ma anche le foto a tutta apertura sono utilizzabilissime, ai diaframmi più chiusi la diffrazione si nota ma credo che chi acquista un obiettivo luminoso non lo fa per utilizzarlo a f.16 o f. 22 non credete?!?! Quindi se il test si fosse limitato ad un confronto dei crop della parte centrale delle immagini vi avrei detto prendete uno dei tre obiettivi indifferentemente in quanto sono tutti ottimi.

Ad onor del vero una differenza tra i tre si nota: lo zoom chiude molto di più le ombre a parità di diaframma, se infatti osservate la zona in ombra ripresa con i due "fissi" noterete più dettagli rispetto agli scatti eseguito con lo zoom che risultano più "bui".

Passando però ad analizzare i crop ai bordi dei fotogrammi la musica cambia.

Il fisso 1,4 e lo zoom direi che restituiscono immagini nitide e ben definite già a tutta apertura e migliorano, ovviamente, chiudendo il diaframma, sono ottime fino a f.11 poi, chiudendo ancora la diffrazione si nota e la definizione ne risente. Il 50 f.1,8 è "morbido" ai bordi ai diaframmi più aperti e fino a f.5,6 dove i tre obiettivi restituiscono immagini ben definite e praticamente indistinguibili tra loro. Sicuramente il 50-ino risente dello schema ottico molto più datato degli altri due compagni della prova.

Questo è quanto in termini di qualità di immagine nuda e cruda che i tre obiettivi oggetto di confronto sono in grado di restituire, ma la scelta si può/deve basare anche su altri fattori e caratteristiche.

La velocità dell'autofocus è a volte terminante quando si sta valutando l'acquisto di un nuovo obiettivo, chiaramente i due afs sono più silenziosi e più veloci del afd in quanto si avvalgono di un motore ad ultrasuoni incorporato nell'ottica, ma a dire il vero il 50 f. 1,4 non è così fulmineo come si potrebbe pensare mentre il 50 f. 1,8 su macchine con motore af performante con una d300 e d700 non è così lento come si presuppone dato che le lenti da spostare sono poche e piuttosto leggere, sicuramente è un po' più rumoroso ma la cosa è a mio parere trascurabile.

Una cosa da ricordare è che le ottiche con af tradizionale, sfruttando la "presa di forza" del corpo macchina, perdono l'af con quei body che sono sprovvisti del motore af (vedi le serie d40-d60-d3000-d5000).

 

Un'altra cosa da valutare quando si è davanti ad una scelta di questo genere è il "boken", cioè lo sfocato a tutta apertura. Certo questa caratteristica è spesso soggettiva in quanto può capitare che lo sfocato di un obiettivo che qualcuno ritiene superlativo non sia così entusiasmante per qualche altro e viceversa.

Certamente in questo tipo di confronto il 50-1,4 è avvantaggiato avendo un'apertura maggiore rispetto agli altri due obiettivi ma è comunque una caratteristica da tenere in considerazione in caso di scelta.

Un esempio.

 

(Nikkor 50mm f. 1,8)

 

(Nikkor 50mm f. 1,4)

 

(Nikkor 24-70 f. 2,8)

Come era prevedibile il boken del 50 f. 1,4 è più morbido, pastoso e gradevole di quello degli altri due, soprattutto dello zoom che trovo più "nervoso" (comunque la differenza di apertura massima fa la differenza!), quello dell'afd invece mi piace, non è al livello del fratello maggiore ma è comunque notevole.

Da notare, a riconferma di quanto detto prima, che lo zoom a parità di condizione di luce restituisce scatti con ombre più chiuse, se notate la testa della sfinge i dettagli con lo zoom vengono persi mentre con i due fissi sono perfettamente leggibili.

 

CONCLUSIONI

Siamo alla fine di questo breve confronto, credo che ognuno di voi si sia fatto una propria opinione anche in considerazione delle sue necessità.

Alcune considerazioni conclusive mi sembrano d'obbligo:

- tutte e tre sono obiettivi degli di nota sia a livello ottico che di qualità di immagine, la scelta potrebbe essere influenzata da valutazioni personali e soggettive che chiaramente sfuggono al presente confronto.

- se per voi il "peso" è una priorità sicuramente andare in giro con un dinosauro come il 24/70 non fa per voi, sicuramente vi troverete bene con un fisso a scelta tra i due (il 50 f. 1,8 è una piuma a confronto), certo dovrete rinunciare alla comodità dello zoom ma di certo la qualità delle vostre foto non ne risentirà

- se la vostra meta è massima resa con minima spesa allora il 50 f. 1,8 è il vostro obiettivo, il suo rapporto qualità prezzo è insuperabile: costa meno della metà del fratello maggiore 1,4 e circa 1/7-1/8 del 24/70

- se invece è la comodità che vi alletta e non fate caso al "peso", prendetevi o tenetevi se già lo avete lo zoom e lasciate perdere i fissi, di meglio del 24/70 sul mercato attualmente non c'è

- se infine è lo sfocato la vostra passione, vi siete già risposti da soli: il Nikkor 50 f. 1,4 afs è l'ottica che fa per voi, ad onor del vero potreste risparmiare qualcosa cercando la vecchia versione afd di pari apertura sul mercato dell'usato, personalmente non lo conosco ma sembra che il suo sfocato non sia però paragonabile alla nuova versione in fatto di pastosità.

 

Spero con il mio confronto di aver chiarito un po' le idee a chi è in procinto o sta valutando l'opportunità di fare il "salto" verso un 50 fisso ed averlo aiutato nella decisione, solitamente, per chi si avvicina ai fissi, il 50 è quello al quale si pensa per primo, sia per il suo costo più contenuto sia per la focale più "naturale", infatti avendo un angolo di campo molto simile all'occhio umano spesso ci si trova a proprio agio quasi da subito con un'ottica di questa focale.

 

Qualunque sia la vostra scelta.....................BUONA LUCE A TUTTI!!!